Framura

Framura, perla rara incastonata sul ligure
C’è ancora un angolo di autentica Liguria proprio sul mare. È Framura, poco lontana dalle Cinque Terre. Qui non passa la litoranea col suo fiume di macchine. La raggiungi lasciando su in alto l'autostrada.
Incontri prima Castagnola, la frazione più a monte, e le sue foreste di pini. Poi ecco Costa, e già ti si apre sotto il mare. Quindi Setta, una vera terrazza sul Ligure, ancor più giù Ravecca e, infine Anzo, il porticciolo e la spiaggetta ricavati collegandosi con un breve braccio di cemento allo scoglio Ciàmia.

Cinquecento abitanti in tutto, Framura, col suo territorio scosceso che degrada fino al mare con una vista stupenda, è un’insieme di piccoli agglomerati di case che conservano il fascino di epoche passate, mentre alcune calette dove si può fare il bagno ed un minuscolo porticciolo dove pescatori professionisti e dilettanti mettono in salvo le proprie barche ed attrezzature, una comoda stazione ferroviaria e tanto verde intorno, fanno di Framura un vero paradiso per gli amanti della natura, il mare, il trekking, la mountain-bike, l’arte, la storia, la gastronomia.

Framura è comunque particolarmente interessante per la rete di antichi sentieri, ben segnalati e mantenuti puliti grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale. Dalla mappa dei sentieri si può facilmente dedurre che quasi tutto il territorio è accessibile facilmente da chi fa trekking o si muove in mountain-bike.

Il mare è la risorsa indubbiamente più importante per tutto il territorio ligure. La costa del Comune di Framura ha caratteristiche tipiche di tutta la Riviera di Levante, con l’alternarsi di piccole spiagge e scogliere a picco sul mare, risultando veramente unica dal punto di vista paesaggistico.
Il mare offre spunti per una giornata di sole in spiaggia, oppure per un giro in barca, magari insieme ai numerosi pescatori che partono con le reti da calare, o ancora per una nuotata in acque limpide e calme, o ancora per immersioni all’insegna della scoperta.
A proposito di immersioni, è da segnalare la possibilità, per i sub più esperti, di immersioni esplorative dei numerosi relitti che si trovano nei fondali antistanti la costa di Framura.
Di impressionante impatto visivo è il relitto del cacciatorpediniere “ Marcella”, che si presenta spezzato in due tronconi: la parte di poppa è rovesciata su un fianco mentre il troncone di prua ha l’estremità rivolta verso l’alto. Il cacciatorpediniere era lungo in origine circa 90 metri e si trova attualmente ad una profondità compresa tra i 40 e i 64 metri.
Sempre nelle acque antistanti Framura troviamo un altro relitto, il rimorchiatore “Vittoria”: questa imbarcazione è in assetto di navigazione con la prua rivolta verso Genova e si trova ad una profondità di circa 40 metri. Questo relitto è praticamente intatto, eccezion fatta per il fumaiolo che si è spezzato e si trova ad una decina di metri dalla nave, adagiato sul fondale.

- TREKKING A FRAMURA E DINTORNI

- MOUNTAIN BIKE A FRAMURA

Trekking e mountain bike per percorrere gli antichi sentieri del territorio. Oltre alla ciclabile e al percorso da Castagnola al porticciolo che collega tutti i cinque borghi di Framura, ricordiamo il sentiero che mette in comunicazione Castagnola con Sant’Agata, cioè con le colline dell’entroterra, e quello che da Costa conduce all’antico castellare di Vigo, un’area già abitata nella tarda età del ferro.

PORTO PICCOLO
incantevole caletta che si raggiunge a piedi dalla stazione di Framura attraverso la vecchia galleria in disuso della ferrovia trasformata in pista ciclabile pedonale Bonassola-Levanto (5 km). Decine di spiaggette deliziose prima del tutto irraggiungibili sono ora a portata di piede.

La nuova, suggestiva, passeggiata al mare di Framura TREKKING FRAMURA-DEIVA MARINA (anello del Monte Serro, 120 minuti, dislivello 250 m): un vero e proprio museo a cielo aperto nell’area protetta delle 5 Terre, tra rocce, boschi, animali e panorami maestosi a picco sul mare.


LE CASE ROSSE DI VICO MAGISTRETTI
Si vedono dal mare di Framura e sono riportate persino sul Portolano della Liguria: “Framura sorge a circa 800 metri dalla spiaggia e si riconosce per una torre quadrangolare, scura, con orologio, sormontata da un’altra torre minore concentrica”. Del suo progetto, invece, Magistretti diceva: “dal mare, si vede un insieme di case e di vuoti; le case non sono separate, sono piccole villette con cortile, ma il tutto è concentrato in un unico volume, di un bel rosso”. Un po’ come nei vecchi borghi, appunto.

GITA A MONTARETTO
(15 minuti da Framura, da Costa direzione Bonassola), paesino definito l’ultimo baluardo del comunismo in Italia e addirittura in Europa. Al centro del paese la Casa del Popolo, storico luogo di ritrovo e centro nevralgico di numerose iniziative (dalle feste ai festival), con la grande terrazza tra cielo e mare, amata dagli artisti (Nada è un’”amica” di Montaretto) e dai locali: qui Peppone e Don Camillo si tengono per mano!

IL MARE DI FRAMURA
anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, Bandiera Blu, premio conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education) sulla base di 32 criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, dalla depurazione delle acque alla gestione dei rifiuti, dalle piste ciclabili agli spazi verdi, ai servizi degli stabilimenti balneari. La Liguria si conferma capolista delle spiagge eccellenti, con 27 località premiate, fra le quali il nuovo ingresso della vicina Bonassola. Con questa new entry le Baie del Levante possono fregiarsi di ben 4 Bandiere Blu su 6 località del comprensorio (Levanto, Bonassola, Framura e Moneglia). In particolare, Framura, Bonassola e Levanto vantano un unico e contiguo tratto costiero certificato, attraversato dalla spettacolare Pista Ciclo-pedonale Maremonti. 





IL MARE DI FRAMURA, BANDIERA BLU


LE FRAZIONI DI FRAMURA
Framura è “un paese che non c’è”, formato da frazioni che si rincorrono a spirale. Non ha un unico centro, è piuttosto una costellazione di paesini, prima delle Cinque Terre. Piccole località costiere – oasi di quiete, storia e natura – unite nel comprensorio Baie del Levante, nato per valorizzare un territorio diviso tra terra e mare. Borghi semplici e minuscoli, con piazzette e carruggi, sentieri che scappano tra i boschi. Costa è il borgo più antico, con la chiesa di San Martino (nel Medioevo Ecclesia Sancti Martini Infra Mura: Framura) e Castagnola il più abitato. Setta il più vasto e Ravecca è quasi la sua prosecuzione. Anzo è dove convergeva la nobiltà genovese, con splendide case dai portali antichi e affreschi in facciata.

Entra nel sito del Comune di Framura